Questo sito è una via di mezzo tra un diario di viaggio ed una guida goliardica. Troverete foto, indicazioni su albergue, info utili e molto altro. Gli autori del sito, Gianluca e Federica, hanno intrapreso il Cammino nell’agosto 2006. La maggior parte delle informazioni contenute sul sito sono relative a quel periodo.

Se qualcuno vuole contribuire alla crescita del sito, inserendo articoli, foto o il proprio diario di viaggio, ci contatti pure. Saremo ben lieti di condividere la gestione del sito.

Ultime News

  • 30 maggio 29 gennaio 2015 - ciao a tutti, sono Gianni, scrivo da Mirano un paese vicinissimo a Venezia. Voleva sapere se ci sono persone interessate a condividere il viaggio in auto fino a SJPDP con me, così condividerei il viaggio che farei da solo e le spese. Facendo due conti penso che in auto con altre persone si risparmi abbastanza. … Continue reading »
  • SJPDP – LEON (Giugno 2015) 28 gennaio 2015 - Monik68Mi chiamo Monica e ho 46 anni ed anche io vorrei partire dal 5-8 giugno e ho 20 gg a disposizione. Penso che il cammino sia un’esperienza da vivere nella propria intimità, con i propri limiti e tempi ma, almeno la prima volta, sapere che hai qualcuno al tuo fianco in caso di difficoltà, ti … Continue reading »
  • Lurdes st jean 26 gennaio 2015 - 26/01/2015- Saluto tutti….Mi chiamo Lorenzo e sono di Bassano del Grappa, Il giorno 18/maggio 2015 sarò a Lurdes in arrivo con volo Ryanair alle 17,25 cerco qualcuno disposto il mattino seguente condividere taxi da sette posti per St Jean Pied de Port io viaggio con una figlia. Buen camino a tutti
  • da Burgos a febbraio 26 gennaio 2015 - Ciao a tutti parto il 24 di febbraio da Orio per Burgos, per camminare fino a Santiago.Qualcuno ha lo stesso programma? Ultreya ocha
  • Cammino di 10 giorni 22 gennaio 2015 - Ciao a tutti …. la mia idea era quella di fare il cammino francese partendo da Sant James per dieci giorni .. mi chiedevo come possa organizzare il ritorno ???? Premesso che pensavo di partire da Bergamo ed arrivare a Lourdes per poi prendere i vari trenini per giungere a SJ .. ma poi ? … Continue reading »

Leggi tutte le News…

 

Film realizzato da Nicola Turrini 11/2014


Vedi tutti i Video sul Cammino


1.054 Responses to

  1. gianni dal corso

    Sarà che per come lo vedo io il cammino, sono pieno di curiosità. Non avere aspettative, cercare di concepire il cammino come una passeggiata, non lasciarsi coinvolgere nei sentimenti del “vero” cammino per non creare confusione e essere presi dal vortice del “pellegrino”. Fare il cammino per non subire il “cammino”. Il cammino deve essere libero e se dovesse essere anche senza tappe ma con fermate che ti permettano di scegliere, vederti dentro, decidere……..non trovare per forza , scoprire senza cercare per forza, vivere senza dover per forza respirare l’aria del “cammino”.
    Il bello dei messaggi che leggo è che appunto nel cammino potrò trovare tantissimi sorrisi e tantissima vivacità.

    • Renato

      Senza rancore e senza polemiche tutto il tuo post parte da tre presupposti, a mio modestissimo parere completamente sbagliati.
      Li cito e li commento una alla volta
      “Cercare di concepire il cammino come una passeggiata”
      Ma il cammino altro non è e altro non vuole e non deve essere. Una bella lunga passeggiata senza neppure ostacoli particolarmente ostici.
      Ancora
      “non lasciarsi coinvolgere nei sentimenti del “vero” cammino per non creare confusione e essere presi dal vortice del “pellegrino”
      Il vero cammino non esiste, di conseguenza non esiste nemmeno quello falso. Questo è insindacabile.
      Detto questo non ha neppure senso parlare del “vortice del pellegrino”. Cosa che non esiste o è assolutamente intima e personale.
      …e ancora
      “Fare il cammino per non subire il “cammino”.
      Il Cammino lo fai e lo subisci contemporaneamente, non c’è nessun dubbio in merito. si potrebbe forse discutere sul significato attribuito a “subire” ma non avrebbe senso.
      E’ anche evidente che, o ti sei espresso male o non hai sufficienti informazioni o io non ho capito quello che vuoi dire.
      Il Cammino non ha tappe ma solo fermate, durante una di queste fermate ne approfitterai per dormire durante la notte. Se non hai sonno continui.
      Il Cammino non ha né tappe né fermate prefissate, non ha, se è per quello, nemmeno un punto di partenza e un punto di arrivo prefissati. Essendo chiamato il cammino di Santiago di Compostela, si presume che si fermi qui, in realtà Santiago può essere benissimo una fermata come le altre, ed il punto di arrivo finale potrebbe essere Finisterre o Muxia.
      L’aria del cammino la respiri per forza, scusa ma ci sei in mezzo, e…vedrai che alla fine del percorso, non hai avuto bisogno di cercare nulla, ti sarai trovato, non dovrai scoprire nulla ma ti sarai scoperto..
      Sorrisi, vivacità, simpatie e solidarietà ne troverai a iosa. Purtroppo di vivacità a volte, specie in agosto anche troppa. :).
      Ciao
      PS Alcuni credenti (O meglio pseudo credenti), i peggiori secondo me, sostengono che il vero Cammino sia il loro. Lasciali perdere.
      Il vero Cammino è quello che ognuno di noi ha percorso, percorre o percorrerà. E una cosa personale e intimissima, a prescindere dalla fede, dallo spirito e dalle motivazioni di chi si trova su quel percorso.

  2. carlobiscosi

    la mia email è carlobiscosi@yahoo.it …. se ti va di scrivermi mi farebbe piacere .. ho anche altre cose da chiedere. ciao Guido e grazie

  3. Guido grosso

    Ciao a tutti voi che programmate il cammino .io ho fatto il cammino nel mese di luglio 2014 preparandomi con lo zaino da 10 kg . Ho preso un paio di scarpe da corsa in montagna marca la Sportiva mezzo numero in più attenzione costano dai 140 euro in su se non scontate . Un consiglio non usate scarpe in gorotex in tarda primavera o estate tengono caldo e se piove l’acqua entra e non esce più . Calze tecniche però va tagliato via l’elastico . Dico queste cose perché ho visto almeno 30 persone con questo tipo di scarpe termino qui .mi chiamo Guido se qualcuno vuole contattarmi lasci il numero cell o la mail sarò felice di rispondere .A rifarò il cammino al mese di luglio nel 2016 salute permettendo

    • carlobiscosi

      Guido secondo te a giugno è bene usare scarpe da trekking (ovviamente estive) o scarpe di tela tipo running ????

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Avvisatemi sugli sviluppi di questa discussione. (avvisatemi anche se non ho commentato)