Questo sito è una via di mezzo tra un diario di viaggio ed una guida goliardica. Troverete foto, indicazioni su albergue, info utili e molto altro. Gli autori del sito, Gianluca e Federica, hanno intrapreso il Cammino nell’agosto 2006. La maggior parte delle informazioni contenute sul sito sono relative a quel periodo.

Se qualcuno vuole contribuire alla crescita del sito, inserendo articoli, foto o il proprio diario di viaggio, ci contatti pure. Saremo ben lieti di condividere la gestione del sito.

Ultime News

  • cammino francese a settembre 24 maggio 2017 - Ciao a tutti parto per il cammino francese il 1 settembre da milano in treno fino a Bayonne via nizza, escludendo il volo all’andata potete consigliarmi alternative?
  • cammino francese a settembre 24 maggio 2017 - Ciao a tutti parto per il cammino francese il 1 settembre da milano in treno fino a Bayonne via nizza, escludendo il volo all’andata potete consigliarmi alternative?
  • cammino del nord 22 maggio 2017 - ciao, vorrei fare una parte del cammino del nord (due settimane, quest’anno non posso fare di più), nel mese di agosto. mi piacerebbe condividere l’esperienza. io sono della provincia di Bergamo, se qualcuno è interessato contattatemi-
  • Zaino 21 maggio 2017 - Ciao a tutti, a giugno partirò per l’ultimo tratto del cammino. Vorrei partire con il minimo indispensabile (non solo per una questione di peso). Il sacco a pelo è indispensabile oppure utile? potrei sostituirlo con un sacco lenzuolo? Grazie!
  • OTTOBRE IN BICI 19 maggio 2017 - Ciao a tutti. E’ mia intenzione fare il cammino francese in bici da SJPDP. L’idea è quella di partire il 29 settembre sera da Grosseto in macchina ed arrivare a Bayonne oppure a SJ per cominciare da li. SE qualcuno ha il mio stesso programma potremmo partire e rientrare insieme per dividere un po di … Continue reading »

Leggi tutte le News…

 

Film realizzato da Nicola Turrini 11/2014


Vedi tutti i Video sul Cammino


1.926 Responses to

  1. Martina

    Ciao a tutti, è da qualche anno che sto pensando di fare il cammino. Quest’anno finalmente sto realizzando questo piccolo “sogno”. Ho a disposizione due settimane perché l’amico che viene con me non può stare via di più, quindi mi chiedevo che percorso sarebbe meglio intraprendere…Io pensavo alla parte finale però mi rendo conto che sarebbe meglio cominciare dall’inizio e concluderlo in un secondo momento. Cosa mi consigliate? Da dove, fino a dove?
    Grazie :*

    • Sandro

      Salve Martina
      avendo solo 2 settimane, puoi partire da S.J.P.D.P. e arrivare fino a Burgos partendo dall’inizio del cammino (percorso in 13 giorni) oppure partire da Leon fino a Santiago. Io ho impiegato per questo ultimo tratto 13 giorni a cui devi aggiungere quelli del viaggio.
      Tra Burgos e Leon ci sono altri 6 giorni di cammino, per cui complessivamente ho impiegato per tutto il percorso 32 giorni.
      Adesso sta a te decidere. Ti auguro comunque un buon cammino

  2. silvia

    Ciao, io parto il 15 maggio 2017 da bergamo per Lourdes arrivo ore 17…. cerco pelllegrini diretti a SJPDP disposti a condividere le spese per il taxi?

  3. Elena

    Ciao, io parto il 1 giugno per fare un giro a piedi da Santiago de compostela a finisterre!
    Chi c’è già stato mi ha detto che è il periodo più piovoso! avete dei consigli da darmi in merito a vestiario oltre scarpe traspiranti, calze tecniche e poncho-super-idro-resistente?

    • CORRADO

      Ciao. Anche io parto il 1 giugno. Personalmente io camminerò con le salomon in gore tex (anche se quanto si bagnano si bagnano…), poncio cerato e soprapantaloni in gore tex. Comunque prima di partire guarderò bene le previsioni del tempo ed eventualmente mi porterò dietro un ombrello robusto…

      • Renato

        @Corrado.
        Io non mi fiderei molto delle previsioni del tempo, mica è matematica 🙂
        Poi lascerei perdere il poncho cerato ti fa solo sudare, con il risultato che ti bagni dal di dentro, con il sudore invece che con la pioggia.
        Vista la stagione, giacca leggera in goretex o simil-goretex (Vedi decathlon) oltre ai sovra pantaloni ed ombrello, bello robusto e grande ma soprattutto di qualità, con l’augurio che non ti debba servire
        Non avrai problemi, credimi. Se vuoi addirittura esagerare (come feci a suo tempo io) le ghette, in caso di pioggia sono molto utili.

        • fabio63

          sotto alla mantella ci si suda… certo… ma si resta al caldo…e si continua a camminare… sotto i gusci o gli ombrelli ci si bagna e ci si raffredda.. e camminare poi diventa un agonia.. se non addirittura si è costretti a fermarsi… una pioggerellina non fà testo.. ma se vi capita una perturbazione di magari qualche giorno… senza mantella siete fregati…. chi ha provato a farsi un cammino contando i giorni di sole e non quelli di pioggia sà esattamente di cosa parlo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Avvisatemi sugli sviluppi di questa discussione. (avvisatemi anche se non ho commentato)