Questo sito è una via di mezzo tra un diario di viaggio ed una guida goliardica. Troverete foto, indicazioni su albergue, info utili e molto altro. Gli autori del sito, Gianluca e Federica, hanno intrapreso il Cammino nell’agosto 2006. La maggior parte delle informazioni contenute sul sito sono relative a quel periodo.

Se qualcuno vuole contribuire alla crescita del sito, inserendo articoli, foto o il proprio diario di viaggio, ci contatti pure. Saremo ben lieti di condividere la gestione del sito.

Ultime News

  • Bibliography In An Stephen Jay Gould Essays 17 ottobre 2017 - Dare Essay Helpers Needed In Indianapolis The era to the literature explores kennedy’s regard that essay will n’t write loyal. Management barns and products have developed historical people for fighting with the increasing attempt introduction and colosseum. We hand-picked the most real levels and assembled the service of custom, medical success and waste olfactory colonizers. … Continue reading »
  • Eliminating Unwanted Email Address from Cache 13 ottobre 2017 - There’s other Macintosh applications that’s designed particularly for tweaking the Mac OS X. Clean Mac are in fact vital to keep a clean mac. There is a means which you can use all these Mac functionality tricks and more… with a macsequence.com number of clicks of the mouse. It’s especially annoying whenever your Mac is … Continue reading »
  • COME RAGGIUNGERE SJPDP 12 ottobre 2017 - A dir la verità.. sono stanco di leggere richieste di condivisione di taxi da Lourdes… (e oramai vogliono il taxi anche da Bayonne…) per un esperienza come il cammino, la partenza che preveda una spesa cosi ingente, che obbliga a dipendere da altri, quando tutti , (e ve ne accorgerete sul cammino) guarderanno il centesimo, … Continue reading »
  • Magical Answers to Cheap Essay Writing Disclosed 10 ottobre 2017 - Magical Answers to Cheap Essay Writing Disclosed Cheap Essay Writing – Is it a Scam? Buying something on line, the same as an variety of additional online chances, is an excellent modern convenience that helps to conserve time and a number of different resources. Usually it is going to be always a reasonable price. From … Continue reading »
  • Top Online Casino Software Tips! 9 ottobre 2017 - Top Online Casino Software Tips! The Honest to Goodness Truth on Online Casino Software The matches given at every person casino function to signify the casinos entire idea and style including a bit of personality to the casino website You could have guessed who generated these ranges of matches to supply the prior word in … Continue reading »

Leggi tutte le News…

 

Cinzia e Mario 2017

Film realizzato da Nicola Turrini 11/2014


Vedi tutti i Video sul Cammino


2.050 Responses to

  1. Silvia

    ragazzi, io e la mia amica Rosaria partiamo il 16 ottobre..che tempo dobbiamo considerare, pioggia, freddo? Chiediamo consiglio a chi l’ha giá sperimentato. Grazie, Silvia

    • anna

      consulta meteo spagna.. come fanno tutti.. oppure ci vorrebbe la sfera magica… ottobre può essere caldo di giorno, freddo la sera, ma anche freddo sia di giorno che di notte, ma potrebbe piovere oppure anche no… che dire… …è autunno….e sei al nord della spagna!!!

  2. giulia roberti

    Salve sono Giulia, ho percorso tutto il cammino da San Jan sino a Compostela lo scorso maggio. È stata una esperienza a dir poco fantastica, ho camminato da SOLA per ben 34 giorni. Lungo il tragitto si incontra tanta gente di tutto il mondo, non è mai successo niente anzi tutti molto solidali pronti ad aiutarti. Lo rifarei subito. Mai sentito parlare di furti o quant ‘altro. Auguro a quanti si in cammineranno BUEN CAMINO

  3. Silvano

    Sarah, ottima risposta, nel cammino ci sono gli stessi pericoli ed inconvenienti che ci sono normalmente nelle grandi città e nelle strade, ne più ne meno, anzi forse di meno. Il pellegrino deve essere avveduto e prudente per evitare il più possibile di avere dei guai. Poi può succedere di essere scippati o subire una rapina, ma da qui a dire che il cammino è pericoloso, ce ne corre. Nel 2013 ho percorso il cammino francese e ogni tanto si trovavano delle lapidi commemorative di qualche sventurato vittima di incidenti, ma non per questo ho interrotto il cammino e sono tornato casa.

  4. Nuccia

    Buongiorno, il mio commento si differenzia da tutti quelli entusiastici che si leggono ovunque e che anche mio figlio, appena rientrato con molta soddisfazione da un cammino bellissimo condivide e ha letto restando sempre più affascinato e voglioso di compiere quest’impresa.
    Purtroppo, da nessuna parte si legge di stare molto attenti ai furti.
    Mio figlio è stato derubato a Santiago, gli sono stati sottratti dalla tasca della giacca che indossava portafoglio con gli ultimi soldi, con documenti e telefono.
    E’ rimasto solo (perchè una delle cose che più si sentono dire è che il cammino è un’esperienza individuale e che non si sarà mai soli, perchè si fanno molte amicizie ecc.), dopo la denuncia alla polizia è stato riaccompagnato alla porta e si è dovuto ingegnare in mille modi per trovare aiuto per tornare a casa, con disagi e costi lievitati.
    Ora mi domando, visto che ci sono molti pellegrini che viaggiano soli, non si potrebbero organizzare luoghi di intervento e aiuto per casi simili?
    Per lo meno bisognerebbe segnalare MOLTO CHIARAMENTE che non è così raro venire derubati, che poi sarà una situazione molto difficile da affrontare e superare, magari dopo 700 km di impegno e stanchezza accumulata.
    Che un ragazzo rimasto solo senza più documenti, soldi e telefono potrebbe essere vittima di malintenzionati, che evidentemente ci sono?
    Perchè invogliare le persone ad affrontare questa esperienza come se tutti i pericoli del nostro mondo reale lì non esistessero? Da madre protesto perchè tra molti blog, video, resoconti di viaggio non viene messo l’accento su una cosa così brutta.
    Poi, dopo che ti capita il problema, vai a leggere di pellegrine che viaggiano da sole che vengono derubate e stuprate o almeno tentativi di stupro, turisti camminatori trovati morti nei cassonetti, gente annegata a Finisterre, dove il pericolo delle correnti mortali non è CHIARAMENTE segnalato.
    Anche io avrei voluto andare a fare il Cammino da sola, ma devo chiaramente dire che adesso avrei paura e non sarebbe un cammino sereno, col senno di poi inoltre, avrei caldamente sconsigliato e cercato di evotare che mio figlio si avventurasse da solo in un luogo pericoloso.

    • sarah

      trovo che sia un commento assai strano.. il cammino altro non è che un emanazione della vita di tutti i giorni.. nella vita di tutti i giorni lasci il portafoglio nella giacca e non ci fai attenzione? attraversi la strada senza guardare? abbandoni il telefono al bar? credo proprio di no..
      il cammino è più sicuro che andarsene di sera in giro per la città.. o andare in gruppo a fare un week end in auto tra giovani..
      bisogna sempre guardare alle proprie cose.. bisogna sempre pensare alla propria sicurezza, nessuno può prevenire i pericoli meglio di chi li sta affrontando..
      voglio essere anche un pò “cattiva”… non serve un “visto che ci sono molti pellegrini che viaggiano soli, non si potrebbero organizzare luoghi di intervento e aiuto per casi simili?” … SERVONO genitori che educhino i propri figli, non deleghino ad altri ad educarli…
      il cammino è sicuro.. sono i pellegrini che lo rendono “pericoloso” … perchè cara la mia mamma sono loro che la sera si ubriacano, sono loro che lasciano le loro cose incustodite, e sono sempre loro che vanno a fare il bagno in una spiaggia dove la balneazione è vietata.. e… NON E’ VERO CHE NON E’ SEGNALATA.., tu ti riferisci alla playa de la muerte.. ( nota il nome…) a finisterre, sul mar de fuera ( ancora nota il nome) dove oltre ai cartelli di divieto di balneazione vi è dal 2011 ormai una scritta “peligro de muerte” lasciata dai genitori dell’unico pellegrino che vi è annegato…( senza contare che a finisterra la playa della langosteira è sicura e senza onde dato che è sul mar de dentro.. (una baia protetta…)
      tu non andare a farlo, il cammino .. fai bene… ma la tuà verità è la tua verità… non quello che il cammino è…
      cari ragazzi andate sereni.. con gli occhi aperti sempre.. questo è certo… ma credete.. il cammino è un esperienza da vivere.. non da fare… se capite la differenza
      se ti senti offesa mi spiace.. ma a me sembri una di quelle mamme che litigano con la maestra perchè il figlio è un genio e l’insegnante non l’ha capito….

      • luc

        quest’anno si supereranno i 300mila pellegrini… come una città e neanche tanto piccola… e ti pare che in una “città” del genere non succedano incidenti?
        dovremo assegnare dei pellegrini di supporto?
        ma dai….

      • Renato

        Mi hai anticipato ma avrei risposto esattamente le stesse cose.
        He ben! Al me Celestino no, no le stat.
        Al le cosi brao e cosi bon……

        • sarah

          ciao Renato.. per fortuna che tra poco parto…
          hai visto che caos tra le news… diventa sempre peggio
          fai il bravo nonno mi raccomando!!!!

          • Renato

            Cerco di essere un nonno bravo, giusto, e saggio.
            Mia figlia, Sara senza acca, e mio genero apprezzano molto e altrettanto apprezza Gioia, la pupa
            Io ricavo grandi soddisfazioni, la maggiore è quella di sentire di essere utile a fare qualcosa di importante.
            In più e lo prendo come ricompensa, mi diverto un sacco.
            Fammi sapere quando parti..😊

      • sarah

        dimenticavo… quanti anni ha il pupo?

    • Renato

      Macche pericoloso!
      Molto meno che girare in una città italiana nemmeno poi tanto grande.
      Sì, si sono verificati alcuni casi di annegamento, a dire il vero pochissimi e tutti causati da imprudenza.
      Casi di annegamento succedono tutti gli anni nel nostro mare, nei nostri laghi e fiumi e saltuariamente anche in piscina, Cosa fai, non fai nuotare il pupo?
      Stupri? Rarissimi casi noti, qualcuno poi si è rivelato nulla di più che delle advance un po’ spinte, esecrabili, ma solo advance verbali.
      Furti? Separiamo bene quello che è il cammino da quello che è la città di Santiago di Compostela.
      Lungo il Cammino personalmente ho subito il furto della saponetta, in realtà la avevo dimenticata al lavabo e qualcuno, comunque disonesto se ne è appropriato. Ho “rubato” una bella macchina fotografica, solo per far capire alla proprietaria che non era opportuno lasciarla in giro incustodita.
      La carne è debole, si sa!
      Ho assistito a restituzioni quasi miracolose, bhe! siamo sul Cammino no? di oggetti persi e ritrovati da altri pellegrini.
      A Santiago, invece siamo in una città, non grandissima me nemmeno piccolissima e come tale ha le sue problematiche, furti compresi.
      E’ indispensabile adottare tutti gli accorgimenti e le precauzioni che si adottano in qualsiasi altra città del mondo, considerando che essendo all’estero le difficoltà probabilmente aumentano.
      Denaro liquido non dovrebbe essercene, ci sono bancomat ovunque e l’uso della carta di credito e molto comune. carte e documenti vanno tenuti “a pelle, in apposita borsa appesa al collo.
      Il telefono, è sempre a rischi certo, chi lo porta nella tasca posteriore dei jeans magari bello sporgente, invita il ladro a servirsi.
      Chiedi perché invogliare ecc.ecc come se i pericoli del mondo reale non esistessero. Anche il Cammino fa parte del mondo reale, è solo un po’ più sicuro.
      Ti lamenti che nessuno o quasi ha segnalato il pericolo, pur sempre esistente, semplicemente perché nessuno o quasi è stato coinvolto in episodi così spiacevoli.
      Ho percorso il Cammino, forse lo ripercorrerò, cercherò di farlo percorrere alle mie due figlie, un domai se ci sarò ancora, anche alla mia nipotina e stai sicura la notte dormirò sereno e felice che loro possono rivivere l’esperienza che io ho vissuto.
      Ciao

    • Fabio63

      Secondo me, cara Nuccia faresti bene a farti spiegare come è andata veramente… Con chi si era “accompagnato” cosa avevano fatto… E via discorrendo..

  5. Ivan

    Ciao a tutti! Siamo in 2 arriviamo a Bordeaux il 25 settembre da Bergamo per poi spostarci in treno a Bayonne, da lì proveremo ad andare in serata a SJPDP..se qualcuno quella giornata prende quel volo o sarà a Bayonne mi faccia sapere! Buon cammino!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Avvisatemi sugli sviluppi di questa discussione. (avvisatemi anche se non ho commentato)