Cammino francese 10 giorni

Posted by on 3 maggio 2018

maggio 3 2018
romolo
ciao a tutti,
ho il volo su saragozza per il 23 maggio conn arrivo alle 15.30 e ho il ritorno da santiago per milano domenica 3 giugno; mi piacerebbe fare quanta piu strada è possibile.
potete darmi qualche consiglio da dove partire e quanti km mediamente fare al giorno?
non ho intenzione di visitare città o luoghi ma il mio interesse è solo il camminare
inoltre vi chiedo se lungo il percorso ci sono negozi per comprare magliettine, calzini e biancheria in modo da non caricare troppo lo zaino.
vi chiedo se ci sono qualche sorta di difficoltà per trovare posti puliti e stanze singole per dormire.
grazie
romolo

5 Responses to Cammino francese 10 giorni

  1. carlo

    Ciao arrivo il 11 agosto 2018 alle 12 a SANTIAGO con aereo e poi mi devo spostare a SARRIA da dove faccio il mio cammino. Ho programmato 20/25 km al giorno e credo di farcela insieme a mia moglie. Ho un allenamento non molto approfondito ma credo che tutto si risolverà al meglio.
    C’é qualcuno che arriva il mio stesso giorno e col quale si potrebbe, magari dividere le spese del taxi per arrivare a Sarria?
    Grazie e Buen Camino a tutti

  2. Giusi

    Ciao Romolo
    Io avevo 9 giorni di cammino a disposizione e sono partita da Astorga.
    Ho camminato circa 30 km al giorno
    È stato molto faticoso perché a luglio faceva molto caldo e si sono subito presentate le vesciche ai piedi.
    Credo che con il fresco e senza problemi ai piedi, si possa cammina anche più di quelli che ho fatto io…ho incontrato gente che aveva fatto anche 50 km in un giorno.
    Vai gioioso e sereno….e vedrai che ti spingeranno le ali 🙂
    Buon cammino
    Giusi

    • rvalzano

      grazie Giusi, allora metto in preventivo una 40 al giorno distribuite in 10 ore ….speriamo bene :))))

    • Alessandro

      Ciao Romolo, io l’ho fatto interamente in bici quindi ho avuto condizioni fisiche decisamente più favorevoli di chi cammina (soprattutto per le vesciche) e non posso darti “consigli” su chilometraggi giornalieri. Ti posso però confermare che non è affatto difficile il pernotto; io avevo con me, stampata dall’Italia, una sorta di elenco di strutture con numero di telefono per non arrivare impreparato ma l’offerta di hostales non manca e nel periodo di maggio dovrebbe essere più facile che in agosto quando sono stato io. Tendenzialmente sono puliti ma quelli “comunali” sono molto più spartani seppure economici visto che il più delle volte richiedono pochi euro per pernotto + colazione (non più di 5/10 euro). Ti consiglio strutture a conduzione famigliare…molto autentici.
      Nei centri abitati più grossi trovi dove comprare magliette e biancheria ma gli hostales prevedono quasi sempre servizio di lavanderia (con asciugatrice) e il mattino dopo è tutto pronto. Quindi vai pure leggero ed essenziale.Comunque sia, come scrive Giusi, vai tranquillo…quelle che da lontano posso sembrare piccole difficoltà, quando sarai “in cammino” saranno momenti vissuti con energia e ottimismo…sì, le ali ti spingeranno! Buen camino!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Avvisatemi sugli sviluppi di questa discussione. (avvisatemi anche se non ho commentato)