8 giorni di cammino

Posted by on 17 febbraio 2014

Buonasera,
mi chiamo Alice e insieme al gruppo di Nordic Walking di cui faccio parte vorremmo partire per percorrere gli ultimi 100km del cammino di Santiago, partendo da Sarria, dal 2 agosto al 9 agosto. Arriveremmo in aereo a Santiago per poi farci portare a Sarria e da lì fare il cammino.
Vi scrivo perchè il nostro gruppo di aspiranti, circa 15 persone, è composto da quasi tutti (credo) over 40 a parte me che ne ho 24 e sono la più piccola! Tutti loro vorrebbero alloggiare in albergo…ma non io! Un pò per motivi economici e un po’ per fare un vero viaggio “da pellegrina”, un po’ perchè l’età e il fisico me lo permettono ancora (:D) vorrei usufruire degli ostelli, o volendo anche del sacco a pelo! Solo che sarei completamente da sola, in un posto che non conosco. Volevo capire se possa essere diciamo “pericoloso” per me, donna e sola, lasciare il gruppo all’arrivo alla tappa e poi dirigermi da sola in cerca di una sistemazione fino al mattino seguente.
Inoltre ho letto altrove il problema delle “cimici dei letti” ed a riguardo la mia preoccupazione è solo una: io sono donatrice di plasma, lo faccio regolarmente, vorrei quindi assolutamente evitare di rischiare di compromettere le mie donazioni perchè sono stata punta durante il cammino…si può fare qualcosa per evitarlo? Vi è capitato? Rimedi? In albergo sarebbe più sicuro che in ostello?
Ultima cosa: io soffro spessissimo di cali di pressione, soprattutto in estate…domenica scorsa, 17 febbraio, giornata molto calda (stavo in maniche corte) abbiamo fatto il primo allenamento di 18 km e prima di partire mi girava la testa tanto che mi ruotava tutto intorno…con una buona colazione di spremuta e un po’ di amidi, pranzo con il riso e una carota, una mela e una manciata di nocciole nei momenti “più” del cammino e acqua arricchita di salgemma ce l’ho fatta bene…ma ad agosto? sarà altrettanto facile risolverla così? trovo questi cibi in giro?
Vi ringrazio in anticipo per le vostre risposte 🙂

7 Responses to 8 giorni di cammino

  1. ivo

    CIAO LadyAlix , mi permetto di darti un consiglio …solo uno…..non fare gli ultimi 100 km. ,te ne pentirai…..il cammino non è SANTIAGO,il cammino è i giorno per giorno che vivrai ,ogni momento ogni km che farai sarà una scoperta.
    Ho conosciuto molti pellegrini che facendo gli ultimi 100 poi si sono pentiti e l’anno successivo sono partiti da S:JEAN P.d.P.
    Il cammino è come un libro …va letto dalla prima pagina e mana mano che lo sfoglierai ti sentirai sempre più coinvolta e assaporerai e respirerai tutta la sua forza.
    A molti che mi fdicono che non hanno un mese di tempo per poterlo fare tutto rispondo che non si è obbligati a farlo tutto in un anno ….c’è chi lo ha fatto in 3 anni partendo dal punto dove lo aveva lasciato.
    Se vuoi assaporare veramente il cammino devi assolutamente dormire negli ALBERGUE (OSTELLI), dove farai amicizie vere e durature,conoscerai tutto il mondo.
    non importa quanti anni uno ha ,quello che vale veramente è lo spirito con cui lo si fa.
    Non aver paura ,non sarai mai sola .
    BUON CAMINO E ULTREYA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Avvisatemi sugli sviluppi di questa discussione. (avvisatemi anche se non ho commentato)